16 suggerimenti per una Landing Page ottimizzata che converte

Che sia per il lancio di un nuovo prodotto o una promozione temporanea, per generare traffico o aumentare le vendite, la tua landing page è il cuore della tua campagna di marketing digitale. Questo è il luogo in cui dirigi il traffico dalla tua pubblicità online, dai social network o dalle campagne e-mail.

E quando il traffico arriva sulla tua landing page, deve essere ottimizzato in modo che il tuo visitatore si converta in un cliente.

 

Landing page: cos’è?

Una landing page è una pagina web che riceve traffico da tutti i siti e piattaforme al di fuori del tuo sito web. In genere, una pagina di destinazione è associata agli annunci pay-per-click come Google AdWords dove si può guidare il traffico verso un URL specifico specificamente progettato per ricevere quei visitatori.

Ma le landing page non sono solo per le pubblicità a pagamento: possono anche essere utilizzate con lo stesso successo per la ricerca naturale.

Le landing page funzionano bene anche con i social network, e molte aziende hanno una o più pagine fan su Facebook, Twitter e altre piattaforme sociali.

Le landing page differiscono dal resto del tuo sito web in quanto si concentrano su un unico obiettivo, informativo o transazionale. Il loro obiettivo finale è convertire i visitatori in clienti. La conversione può essere immediata in quanto la landing page è progettata per portare i visitatori all’acquisto, o può essere una conversione graduale attraverso la generazione di lead.

Le landing page più comuni possono avere diversi scopi:

  • E-commerce: una landing page ottimizzata per l’ e-commerce di solito fornisce informazioni dettagliate su un prodotto e il suo valore. È, in linea di principio, progettato per incoraggiare il cliente ad “aggiungere al carrello”.
  • Lead generation: in questo caso l’offerta è di solito un white paper, un e-book gratuito, un webinar, un abbonamento di prova o un coupon di sconto. Per qualificarsi per l’offerta, il tuo visitatore deve completare un modulo di registrazione, che può risultare in una vendita futura.
  • Relazione: Questo tipo di pagina di atterraggio è usato per stabilire una relazione informale con il tuo visitatore invitandolo ad unirsi alla tua mailing list. Con il tempo, questa relazione può svilupparsi in una relazione d’affari.
  • Iscrizione: una landing page orientata all’iscrizione richiede al tuo visitatore di iscriversi per utilizzare un servizio specifico. L’iscrizione può essere pagata o gratuita, con la consapevolezza che i dati dell’attività del membro saranno misurati ed eventualmente utilizzati per generare ulteriori conversioni in futuro.

 

Perché usare le landing page?

Una volta che hai catturato l’attenzione dell’utente (e il clic) attraverso il tuo annuncio, la pagina di destinazione è di solito la tua prima e unica opportunità di iniziare una conversazione, guidare l’impegno e generare clic. La tua landing page può anche essere la tua unica possibilità di convincere un visitatore che la tua offerta vale il suo tempo e la sua attenzione.

Quindi non potete semplicemente permettervi di fare errori.

Molti commercianti dirigono il traffico pay-per-click verso la loro homepage, pensando che i loro visitatori “scopriranno” da soli dove andare dopo.

Sbagliato.

C’è troppa concorrenza, troppe opportunità di confrontare i negozi e troppo poco tempo per farlo. Queste ragioni spiegano perché le landing page sono necessarie. Ti permettono di controllare meglio, dirigere e aiutare i visitatori a trovare rapidamente ciò che cercano.

Inoltre, poiché i motori di ricerca come Google danno molta importanza alla pertinenza, il loro obiettivo è che gli utenti trovino quello che stanno cercando. Con una landing page efficace, c’è una buona possibilità che il tuo posizionamento nei risultati di ricerca migliori come migliore risposta alle esigenze del ricercatore.

Una buona landing page può anche migliorare il tuo tasso di conversione, che è la percentuale di visitatori che alla fine compiono l’azione desiderata. Queste persone sono state convertite da visitatori ad acquirenti interessati, e da potenziali acquirenti a (si spera!) clienti permanenti.

 

16 consigli per ottimizzare una landing page

1 – Creare una pagina pertinente e mirata

Una cosa che molte aziende trascurano è la creazione di un’esperienza senza soluzione di continuità tra i loro annunci e le loro landing page. Il design, il messaggio e il tono dovrebbero essere compatibili e coerenti con le aspettative dell’utente nel momento in cui ha cliccato sul link o sul banner.

Se la tua pagina di destinazione non corrisponde all’estetica del tuo annuncio, gli utenti potrebbero andarsene pensando di essere nel posto sbagliato.

Per questo motivo, il design e il messaggio originale della tua landing page dovrebbero essere simili a quelli del tuo annuncio. Non cambiate la combinazione di colori, l’offerta e la tipografia da uno all’altro.

 

2 – Usa un titolo e un sottotitolo forte

Una landing page efficace usa un linguaggio orientato all’azione, a partire dal titolo. Questo titolo deve necessariamente basarsi sulla promessa fatta nel link che ha portato il visitatore alla tua landing page. I titoli devono quindi corrispondere ed essere coerenti con la richiesta dell’utente.

Gli utenti vogliono sapere dove andare, cosa fare e come farlo. Questo è il motivo per cui le landing page di maggior successo concentrano l’attenzione del lettore su un titolo chiaro, conciso e facilmente visibile che parla immediatamente ai loro bisogni, desideri, paure o preoccupazioni.

Il sottotitolo conduce al contenuto: breve e incisivo, deve convincere l’utente a continuare a leggere.

 

Landing page titre

Esempio di una landing page con un titolo e un sottotitolo chiaro e d’effetto

 

3 – Utilizzare una chiamata all’azione

A parte il titolo, la call to action (CTA) è l’elemento più importante della tua landing page. Corrisponde a ciò che vuoi ottenere dal tuo visitatore.

Le azioni possono corrispondere a :

  • L’acquisto di un prodotto
  • Abbonamento a una newsletter
  • Prendere contatto
  • Scaricare un e-book o un libro bianco

Assicurati che il tuo pulsante di chiamata all’azione abbia profondità e colori contrastanti con gli elementi circostanti per affermare il suo dominio. Ci sono molte opinioni sul colore del pulsante. Alcuni dicono che il rosso è il miglior colore da usare, perché suscita forti reazioni emotive, ma è anche un colore con connotazioni negative. Provate altri colori secondo la vostra carta grafica, come il verde, che tende a calmare, il blu, un colore web familiare per i link/azioni, o il viola, che evoca la sicurezza.

Per far risaltare ancora di più il tuo CTA sulla pagina, fallo respirare visivamente usando lo spazio bianco per distinguerlo.

Il testo del tuo CTA dovrebbe essere chiaro e inequivocabile. Usate parole brevi, orientate all’azione, o parole di urgenza come “ora” ora o “inizia oggi” per invocare una risposta immediata.

 

landing page CTA optimisé

Esempio di una landing page con una CTA ottimizzata

 

La tua chiamata all’azione dovrebbe essere sopra la linea di galleggiamento e, se la tua pagina è lunga, ripetila a intervalli regolari più in basso nella pagina. Le persone non reagiscono tutte allo stesso modo al contenuto, e ripetere il tuo CTA può rendere alcuni più propensi alla conversione se corrisponde al loro tempo di connessione emotiva al tuo messaggio.

 

4 – Dichiarare la proposta di valore

La ragione principale per cui le persone visitano un sito e scelgono di rimanere è la sua capacità di creare valore. Questo valore è la tua promessa di fornire al tuo cliente un modo per risolvere il suo problema.

I tuoi visitatori sono interessati a come la tua offerta, il tuo prodotto o servizio può beneficiarli, quindi il tuo contenuto dovrebbe sempre concentrarsi su questo:

  • Quali punti del tuo prodotto o della tua offerta sono più attraenti per il tuo visitatore?
  • Come può il prodotto uscire da dove si trova e/o da dove vuole essere?

Sii chiaro su ciò che le persone otterranno quando cliccano sul tuo pulsante call-to-action.

Non limitatevi a dire loro che siete meglio della concorrenza. Mostra loro come, capitalizzando ciò che ti rende diverso e fornendo un elenco convincente dei benefici della tua offerta. Dimostra il valore del tuo prodotto, servizio, coupon, concorso o qualsiasi altra cosa tu offra.

 

landing page proposition de valeur

Esempio di una landing page ottimizzata che include una forte proposta di valore

 

Per ottenere questo, le parole orientate all’azione sono essenziali:

  • Azioni di aiuto: aiutare, imparare, sviluppare, risolvere, ecc.
  • Azioni di leadership: implementare, raggiungere, dare priorità, gestire, eseguire, ecc.
  • Azioni di produttività: eliminare, massimizzare, accelerare, stimolare, semplificare, ridurre, ecc.

Sii credibile essendo il più specifico possibile, e non dimenticare i numeri. Se la tua offerta, servizio o prodotto può far risparmiare soldi o tempo al tuo visitatore, indica quanto. Una proposta di valore quantificabile dà al visitatore un’idea di quanto velocemente possono aspettarsi di avere il loro problema risolto, o quanti soldi possono aspettarsi di risparmiare.

 

Landing page valeur quantifiable

Esempio di una landing page con una proposta di valore quantificabile

 

5 – Liberarsi degli oggetti non necessari

A differenza della maggior parte delle altre strategie di marketing, le landing page seguono un approccio semplice. In termini di contenuto e design: meno è meglio è.

Ricordate che ogni elemento utilizzato deve servire ad uno scopo: convertire un visitatore in un cliente.

Per aiutare l’utente a concentrarsi su una singola azione, rimuovi tutti gli elementi di distrazione dalla tua landing page. Tenere solo :

  • Una singola barra laterale o piè di pagina con tutti i testimonial
  • Due opzioni di navigazione: un pulsante che porta al resto dell’offerta e un link che porta a una pagina specifica del tuo sito web per gli utenti che non sono interessati alla tua offerta
  • Link off-page essenziali: come i termini e le condizioni, l’informativa sulla privacy o i pulsanti di condivisione sociale
  • Immagini che rafforzano il tuo messaggio

 

6 – Disposizione degli elementi

Il layout della tua landing page dovrebbe sempre guidare il tuo visitatore verso la conversione. Non dovrebbe quindi essere fonte di confusione.

Come menzionato nel punto precedente, mantenete la vostra pagina senza troppe informazioni e disordine. Aumenta la leggibilità e facilita la comprensione dei tuoi visitatori grazie a :

  • Elenchi puntati: per aiutare i visitatori a capire i vantaggi della tua offerta a colpo d’occhio.
  • Spazi bianchi: per dirigere l’attenzione dei tuoi visitatori sulla tua offerta, i suoi vantaggi e la tua chiamata all’azione.
  • Paragrafi brevi
  • Sottotitoli

 

7 – Mettere le informazioni importanti nel posto giusto

La maggior parte degli utenti del web sono ‘scanner’ piuttosto che lettori. Non hanno il tempo di leggere tutto il tuo contenuto e vogliono sapere a colpo d’occhio se la tua offerta soddisfa le loro aspettative o no.

Quindi, mantenete il vostro titolo, CTA e proposta di valore sopra la linea di galleggiamento. In altre parole, assicuratevi che tutte le vostre informazioni rilevanti possano essere viste sullo schermo, senza bisogno di scorrere verso il basso.

 

8 – Concentrarsi sul cliente

Per progettare una landing page completamente ottimizzata, è necessario sapere a chi ci si rivolge. Fai una lista di dati demografici per il tuo mercato di riferimento, e cerca di descrivere un certo numero di clienti tipici secondo il loro comportamento e i loro modelli di consumo.

Per esempio, se il vostro target è la generazione dei millennial, usate un linguaggio e delle immagini appropriate. Se ti rivolgi a un gruppo target geo-localizzato, usa riferimenti locali per mostrare ai tuoi visitatori che la tua offerta è direttamente e personalmente rilevante per loro.

Inoltre, usare un linguaggio egocentrico basato su “noi” o “la nostra azienda” dà l’impressione che non vi interessa il vostro cliente. Quando è possibile, parla al tuo visitatore usando invece il “tu”.

 

9 – Usare le leve psicologiche per l’azione

Per aumentare il tasso di conversione della tua landing page, puoi giocare sulla psicologia dei tuoi visitatori attivando diverse potenti leve:

  • Paura: il modo migliore per creare una motivazione basata sulla paura nella tua landing page è quello di chiederti qual è la paura più profonda che i tuoi clienti hanno della tua offerta. È la paura che le cose non funzionino alla fine? Che non otterranno mai nulla? Che possano perdere o fallire?
  • Urgenza: aumentare l’urgenza, sia in termini di tempo (offerta limitata) o in termini di ciò che accadrà se l’utente non agisce ora. Cosa si perdono scegliendo di non agire? Puoi anche includere un timer per il conto alla rovescia: facile da aggiungere, sono visivamente interessanti e rafforzano il senso di urgenza.
  • Risultati: sapere cosa aspettarsi è un potente motivatore contro l’incertezza o la mancanza di fiducia. Ecco perché i risultati (sotto forma di esperimenti, prove sociali o testimonianze) possono essere così preziosi.

 

10 – Una landing page affidabile

La fiducia, a differenza del contenuto, non può essere “scritta”. Tuttavia, per rendere la tua landing page affidabile, ci sono diverse cose che puoi fare.

Prima di tutto, iniziate a dire di più sulla vostra attività. Spiega chi sei, chi c’è dietro il tuo business (e il tuo sito web), cosa fai e da dove lo fai. Bastano uno o due paragrafi, in modo che la tua presentazione sia chiara e veloce.

In un secondo passo, aggiungete almeno un “elemento di fiducia”. I marchi di fiducia includono: simboli/badge di sicurezza, un link a una dichiarazione sulla privacy e/o termini e condizioni. Una buona tecnica è quella di scrivere “Non venderemo mai il tuo indirizzo email” vicino al tuo modulo.

 

Landing page données personnelles

Esempio di una landing page che rassicura il visitatore garantendo la riservatezza dei suoi dati

 

Tutti questi elementi permettono ai vostri visitatori di sapere che i dati personali e finanziari che condividono con la vostra azienda sono sicuri, riducendo così l’esitazione.

 

Exemple landing page confiance

Esempio di una landing page che include loghi noti per rassicurare il visitatore

 

Per rassicurare i clienti, puoi anche rispondere alle domande che probabilmente avranno:

  • Quando verrà spedito il mio ordine?
  • Come posso ottenere più informazioni?
  • Come posso cancellare un ordine?
  • Come posso iniziare? C’è un tutorial?

 

11 – Includere la prova sociale

Usare la prova sociale è una spinta enorme alla tua credibilità e un ottimo modo per aumentare la fiducia dei visitatori. Ci sono molti modi per approfittare di questo innesco psicologico. Può essere aggiunto come prova sociale sulla tua pagina di destinazione:

  • Premi/premi ricevuti
  • Il logo di un’azienda rinomata con cui collabori
  • Testimonianze, valutazioni e recensioni positive dei clienti
  • Comunicati stampa

Dal momento che la gente si fida delle opinioni degli altri, è ideale proporre una recensione che mostri che hai influenzato la vita o gli affari di qualcuno, o semplicemente un buon feedback dei tuoi clienti.

Un altro metodo per sfruttare la prova sociale per l’ottimizzazione della tua landing page è quello di menzionare il numero di clienti che hai.

 

12 – Aggiungere immagini e video

Come sapete, un’immagine dice più di mille parole. Questo è particolarmente vero online. Le immagini sono il contenuto più condiviso e apprezzato sui social network, e sono anche molto efficaci sulla tua landing page.

L’integrazione di contenuti multimediali come video o grafici è un fattore di ottimizzazione della tua landing page e può migliorarla significativamente. L’aggiunta di immagini e video aiuta i clienti a capire rapidamente il tuo prodotto, offerta o servizio e rafforza il tuo messaggio.

 

13 – Mostra i tuoi dettagli di contatto

Non nascondetevi ai vostri clienti. Pubblicare i tuoi dati di contatto (numero di telefono, email, social network, mappa della tua posizione ecc.) dice alla gente che sei legittimo e reale. Più apparirai accessibile, più sarai amichevole e degno di fiducia.

 

14 – Puntare sulla velocità

Sì, la “regola dei 5 secondi” si applica anche alle landing page. In concreto, hai circa 5 secondi per attirare il tuo consumatore.

Più veloce è il caricamento della tua pagina di destinazione, più è probabile che gli utenti rimangano e si impegnino con essa. Al contrario, un tempo di caricamento più lento probabilmente costringerà i visitatori ad andarsene, a causa dell’attesa.

Come tale, secondo una guida alle migliori pratiche di Google AdWords:

“Se ci vuole troppo tempo per caricare il tuo sito web quando qualcuno clicca sul tuo annuncio, è più probabile che rinunci e lasci il tuo sito”.

Questo comportamento indesiderato può segnalare a Google che l’esperienza della pagina è scarsa, il che potrebbe avere un impatto negativo sul posizionamento dei vostri annunci.

 

15 – Segmentazione degli utenti e del traffico

Se il tuo mercato si rivolge a diversi tipi di utenti, crea diverse landing page per ogni segmento e servi gli annunci di conseguenza. Un’esperienza personalizzata è una delle chiavi per ottimizzare una landing page.

Per adattare e ottimizzare la tua landing page il più vicino possibile ai tuoi clienti, segmentali secondo diversi criteri:

  • Tipo
  • Età
  • Educazione
  • Reddito
  • Aspirazioni (cosa possono sperare o sognare di fare)
  • Opinioni (le loro opinioni e percezioni su questioni potenzialmente controverse)
  • Stile di vita (le loro scelte in materia di salute, famiglia, lavoro…)

 

16 – Eseguire test A / B

Il test è una delle parti più importanti di qualsiasi ottimizzazione della landing page per misurare l’efficacia dei diversi elementi. I test ti permettono di confrontare le tue campagne pubblicitarie e vedere cosa funziona meglio.

Testate prima gli elementi più importanti: titoli, CTA (formulazione del messaggio, colore, ecc.), moduli (numero di campi), poi passate agli elementi meno impattanti.

Scrivi diverse varianti del tuo messaggio principale e fai dei test su ognuna di esse. Prova anche a cambiare la dimensione e il colore del testo. A volte il cambiamento più semplice può risultare in un tasso di conversione più alto.

 

Se non hai bisogno di cancellare la tua landing page, non farlo! A lungo termine, può aumentare il tuo traffico e guadagnare valore SEO. E se decidi di riattivare la tua campagna pubblicitaria, avere una pagina che Google conosce da molto tempo è un grande vantaggio.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Stai cercando un'agenzia di comunicazione digitale?  Contattateci
Alioze